2v2 con corse di recupero

Marco Benetton, nato a Padova il 12/04/1975. Diplomato in Ragioneria. Allenatore UEFA B, Istruttore CONI-FIGC, Individual Soccer Trainer, Mental Coach Professionista. Attualmente allenatore Juniores Regionali Union Vis Lendinara

Condividi anche tu! Per NOI è importante.

5
(1)

Nell’articolo di oggi vi presento un’esercitazione di 2v2 in cui il focus iniziale è quello di far rientrare dal fuorigioco un attaccante e di far recuperare un difensore, inizialmente in ritardo, prima che gli stessi possano essere di aiuto al proprio compagno.

Si tratta di un’esercitazione molto intensa, che richiede molto sforzo da parte dei giocatori per recuperare una posizione utile in campo e ci permette inoltre di lavorare in modo specifico sui loro punti di forza e di debolezza.

immagine 76 frasi pdf

Come da figura prepariamo un campo con 2 porte difese da portieri, dividiamo i giocatori a disposizione in 2 squadre e li disponiamo più o meno ai 4 angoli dello spazio di gioco.

2v2 con corse di recupero

Descrizione

Al via dell’allenatore Il primo difensore rosso gioca la palla con precisione, a mezz’altezza o sul petto, all’attaccante giallo posto di fronte e va immediatamente a chiuderlo.

Non appena viene giocata la palla, il secondo difensore rosso effettua una corsa di recupero per creare una Situazione difensiva 2v1 ed Il secondo attaccante giallo è obbligato a recuperare dalla sua posizione di fuorigioco prima di poter creare una situazione di 2v2.

2v2 con corse di recupero

In questa esercitazione i difensori dovranno cercare di isolare il possessore di palla e cercare di togliergli l’iniziativa mantenendo le giuste distanze e coperture. Potrebbero per esempio portarlo verso la linea laterale per poi raddoppiarlo.

Per quanto riguarda gli attaccanti invece, risulta fondamentale il tempo di rientro dal fuorigioco. Dopo il rientro dal fuorigioco infatti il secondo attaccante sarà in grado di influenzare il gioco distraendo il secondo difensore lasciando il suo compagno, in possesso, nell’ 1v1 e gli permetterà di prendere le decisioni giuste.
Potremmo quindi assistere a dei veri e propri duelli, a degli scambi (dai e vai) tra i due attaccanti e se i difensori rimangono larghi e circa sulla stessa linea a dei passaggi filtranti per il secondo attaccante.

Rotazioni

Quando la palla esce o finisce in goal i 4 giocatori escono e si rimettono in fila scambiando il proprio ruolo con il proprio compagno con il difensore “in recupero” che, prima di mettersi in fila recupera un pallone.

Tempi di gioco

Trattandosi, come già detto, di un’esercitazione molto dispendiosa dal punto di vista metabolico, i tempi di gioco e di recupero andranno miscelati in base alla categoria a cui si somministra l’esercitazione, ai giocatori presenti e all’obiettivo metabolico che vogliamo provare a raggiungere.

Obiettivi

Per gli attaccanti:

  • puntare il proprio difensore
  • rientrare velocemente dal fuorigioco
  • passaggio, smarcamento, dribbling, tiro in porta
  • combinazioni a 2 giocatori
  • mobilità continua, smarcamento
  • transizione attacco-difesa

Per i difensori:

  • accorciare velocemente sul portatore di palla
  • rientrare in una posizione utile
  • collaborazione difensiva a 2 giocatori
  • chiusura linee di passaggio, intercetto, contrasto, difesa della porta, azione ritardatrice
  • transizione difesa-attacco

Materiale Occorrente

Casacche, cinesini, palloni.

Questo è un sito senza scopo di lucro per condividere la nostra passione per il calcio. Per mantenere questo sito, abbiamo bisogno del tuo aiuto.
Un piccolo regalo ci aiuterà molto  ❤️dona con paypal

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi post che di volta in volta andrò a pubblicare seguimi cliccando l’apposito bottone che trovi sulla parte bassa del Blog, metti Mi Piace sulla mia Pagina Facebook ed iscriviti al mio canale YouTube

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca su una stella per votarla!

Voto medio 5 / 5. Vote count: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.