Marco Benetton, nato a Padova il 12/04/1975. Diplomato in Ragioneria. Allenatore UEFA B, Istruttore CONI-FIGC, Individual Soccer Trainer, Mental Coach Professionista. Attualmente maestro di Tecnica Position Specific presso Union Vis Lendinara

Condividi anche tu! Per NOI è importante.

5
(1)

Nell’esercitazione di oggi andiamo a vedere una proposta integrata che possiamo utlizzare sia nell’attività di base che in quella agonistica.

In uno spazio di gioco variabile a seconda della categoria, con un quadrato in centro come da figura, disponiamo 2 porte difese da portieri, 2 speed ladder e 2 ostacoli alti.

immagine 76 frasi pdf
Frequenza degli appoggi tiro in porta e 1v1

DESCRIZIONE

Al via dell’allenatore i 2 giocatori calciano la palla sotto all’ostacolo alto per poi correre a recuperarla dopo aver effettuato l’esercizio richiesto alla speed ladder. Presa la guidano all’interno del quadrato, girano intorno al cinesino centrale, in senso orario, per poi uscire e calciare in potta.

Frequenza degli appoggi tiro in porta e 1v1

Nel momento in cui i 2 calciatori concludono in porta l’istruttore immette all’interno del quadrato una nuova sfera che sarà contesa dai 2 con l’obiettivo di fare goal nella porta dell’avversario.

Frequenza degli appoggi tiro in porta e 1v1

Al termine di ogni ripetizione o ad ogni tot. ripetizioni far girare i giocatori intorno al cinesino centrale anche in senso antiorario.

TEMPI DI GIOCO

A seconda della categoria e dei giocatori presenti possiamo lavorare per un tot. numero di ripetizioni o a tempo.

VARIANTI

  1. variare il tipo di appoggi nella speed ladder
  2. il primo calciatore che entra dentro al quadrato decide da che parte aggirare il cono centrale e quindi in che porta calciare. L’altro si adatta di conseguenza andando a tirare nella porta opposta
  3. il giocatore che riceve palla dal Mister può fare goal in tutte e 2 le porte

OBIETTIVI

  1. frequenza degli appoggi
  2. “auto passaggio” preciso
  3. guida della palla
  4. cambio di direzione
  5. tiro in porta
  6. 1v1 in fase offensiva e difensiva

Note

Mantendndo la struttura dell’esercitazione possiamo modificarne l’aspetto condizionale inserendo al posto della speed ladder altre tipologie di esercizi. Per esempio, se la volessimo utilizzare per sviluppare la forza, possiamo inserire dei cambi di direzione sui birilli, delle navette o balzi su ostacoli.

MATERIALE OCCORRENTE

Cinesini, casacche, palloni, speed ladder, ostacoli alti e porte.

Questo è un sito senza scopo di lucro per condividere la nostra passione per il calcio. Per mantenere questo sito, abbiamo bisogno del tuo aiuto.
Un piccolo regalo ci aiuterà molto  ❤️dona con paypal

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi post che di volta in volta andrò a pubblicare seguimi cliccando l’apposito bottone che trovi sulla parte bassa del Blog, metti Mi Piace sulla mia Pagina Facebook ed iscriviti al mio canale YouTube

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca su una stella per votarla!

Voto medio 5 / 5. Vote count: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *