IFAB Le nuove regole del calcio per la Stagione 2019/2020

Marco Benetton, nato a Padova il 12/04/1975. Diplomato in Ragioneria. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore Juniores Regionali Union Vis Lendinara

Nell’articolo di oggi andremo ad elencare le nuove regole riguardanti il calcio introdotte dall’Ifab che entreranno in vigore già dalla prossima stagione sportiva 2019/2020.

Le nuove regole sono molte e avranno come obiettivo quello di velocizzare e rendere ancora più spettacolare il gioco e quello di rendere più complicata la vita ai giocatori poco corretti.

Di seguito le modifiche approvate:

Sostituzioni

In caso di sostituzione il giocatore sostituito dovrà abbandonare il terreno di gioco dal punto più vicino al fine di velocizzare le sostituzioni ed evitare tutte quelle perdite di tempo a cui assistiamo ogni qualvolta una squadra si trova in vantaggio e mancano pochi minuti alla fine del match.

Allenatori

Anche gli Allenatori, come i calciatori, potranno essere destinatari di cartellini gialli e rossi a seconda delle varie situazioni. In caso di cartellino rosso, scatterà automaticamente la squalifica di almeno 1 giornata.

Rimessa dal fondo

Il portiere non sarà più obbligato a far uscire il pallone dall’area di rigore, ma potrà passarla ad un compagno anche dentro l’area dei 16 metri al fine di favorire la costruzione dal basso ed il pressing della squadra avversaria ed evitare la situazione in cui, fino ad oggi, il difensore in difficoltà con il pressing avversario entrava in area e toccava il pallone prima che ne uscisse, determinando così un nuovo rinvio dal fondo da parte del proprio portiere.

Barriera

La squadra che calcia una punizione non potrà disporre elementi nella barriera avversaria, ma solo a distanza di almeno un metro da essa, in qualunque direzione. Si potrà quindi stare davanti, dietro o ai lati della barriera, ma almeno a un metro di distanza.

Palla Contesa

Non ci sarà più la palla a due. L’arbitro la consegnerà a chi deve giocarla e l’avversario dovrà tenersi a una distanza di almeno quattro metri.

Rigore

Il portiere non dovrà più avere entrambi i piedi sulla linea di porta al momento del tiro, ma potrà tenerne uno oltre la linea. Ma attenzone perchè la Var, però, potrà intervenire e far ripetere il rigore, in caso di parata, se si sospetta qualche irregolarità dal parte del portiere.

Tocco dell’arbitro

Le nuove regole prevedono che l’arbitro non faccia più parte del gioco.
Nel caso in cui la palla colpisca l’arbitro, il gioco verrà sempre interrotto e si riprenderà con una rimessa in gioco dell’arbitro oppure con palla al portiere se il pallone ha colpito l’arbitro all’interno dell’area di rigore.

Cartellini e Vantaggio

In caso di punizione a favore si potrà battere immediatamente la punizione senza aspettare la sanzione dell’arbitro, che terminata l’azione poi penserà a estrarre il cartellino, giallo o rosso, a chi ha provocato il fallo.

Gol di Mano

I gol di mano, anche quando involontaria, dovranno essere annullati.
Non vale, però, per gli autogol, per i quali il gol sarà assegnabile.
Rimane il cartellino giallo se il gesto è intenzionale.

Calcio d’inizio

La squadra che vince il sorteggio da ora in poi avrà anche la possibilità di scegliere “palla”, mentre in precedenza poteva solo scegliere il “campo”.

Esultanze

In caso di cartellino giallo ricevuto per un’esultanza scorretta, lo stesso rimarrà valido anche in caso di gol successivamente annulllato.

Svirgolata del Portiere

Se il portiere, ricevendo un passaggio dal compagno, svirgola involontariamente la palla, potrà prenderla con le mani senza provocare una punizione a due.

Fallo di mano e Scivolata

In caso di fallo di mano non intenzionale saranno le posizioni delle braccia a decidere se il movimento sia congruo prima di valutare la punibilità del fallo. Sarà fallo quando il braccio è in linea con le spalle, sopra le spalle o lontano dal corpo.

Nel caso in cui invece un giocatore toccherà la palla con la mano andando in scivolata, se tocca la palla con il braccio in appoggio, e questo è attaccato al corpo, non sarà fischiato il fallo, mentre se il braccio in appoggio è lontano dal corpo è fallo. La stessa regola si applica nei casi in cui tocchi il pallone con l’altro braccio. E così sarà considerato fallo solo se il braccio è lontano dal corpo.

Cari amici come avete potuto vedere ques’anno cè molta carne al fuoco. Quali secondo voi sono gli accorgimenti che ritenete più giusti e quali potevano essere evitati? Inserite le vostre impressioni nei commenti!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi post che di volta in volta andrò a pubblicare seguimi cliccando l’apposito bottone che trovi sulla parte bassa del Blog, metti Mi Piace sulla mia Pagina Facebook ed iscriviti al mio canale YouTube

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca su una stella per votarla!

Voto medio / 5. Vote count:

As you found this post useful...

Follow us on social media!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *